Da un po’ di tempo a questa parte, complice le note vicende relative all’eliminazione di Bin Laden, gli organi d’informazione usano a ripetizione il termine “Compound“, disseminandolo un po’ qua ed un po’ là.
Il caro e buon vecchio termine “Bunker”, poveraccio, è caduto in disuso. Anche il leader libico Gheddafi viene ricercato in ogni compound di Tripoli… Ma non viveva all’interno di una tenda beduina?

In bello è che ieri ho sentito utilizzare il vocabolo “compound” da un giornalista televisivo a proposito degli pneumatici Pirelli che equipaggiano tutte le vetture di Formula 1: credo che intendesse riferirsi al tipo di “mescola” delle gomme, ma mi sa proprio che anche quest’ultimo vocabolo è finito fuori moda. Pardon, demodé!

 

Compound, cosa?
Tagged on:     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *