15 anni, poesia di un’eta’ che non ritorna


C’è una canzone che odio in maniera particolare: “15 anni” interpretata nel 1976 dai “Vicini di Casa”. Perchè odio tanto questa canzonetta? Primo perchè è il tipico tormentone estivo che frantuma i cosiddetti per l’intera stagione e poi non se ne sente più parlare. Secondo, non bastava la canzone in sè ad angosciarmi: mia sorella la canticchiava ripetutamente per tutto il santissimo giorno… ed indovinate un po’ quanti anni aveva all’epoca la mia sorellina? 15 !!!

Un medley tremendo, all’interno pezzi di “Diana” – Paul Anka, “Oh Carol” – Neil Sedaka e “Forever” di Joe Damiano. Siccome non resisto, riporto il ritornello:

15 anni 15 anni 15 anni
poesia di un’eta’ che non ritorna
sulla bicicletta in due senza mani
matti come due cavalli io e te…

…e siccome mi sento particolarmente in vena, mi permetto di esagerare (e di rendervi partecipe della mia angoscia), quindi riporto anche il link ad un filmato dell’epoca che ho trovato su YouTube: 15 anni – Video YouTube

Per amor del cielo, su Internet ho trovato anche gente che si scioglieva in brodo di giuggiole al solo sentir nominare questa canzone. Evidentemente i ricordi di queste persone ed i fatti annessi erano moolto diversi dai miei!

I “Vicini di casa” non li ho più sentiti nominare. Probabilmente si saranno accorti del danno che avevano fatto, avranno contato i soldi del ricavato dalla vendita del 45 giri e di conseguenza  deciso di sparire dalla circolazione… Alla fin fine è andata bene anche così.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)