Ustica, 27 Giugno 1980. A distanza di 30 anni è possibile coltivare ancora una qualche speranza di ottenere la verità su cosa successe veramente quella notte? In base a quanto riferito da alcuni organi di informazione sembrerebbe di sì. La procura di Roma infatti non molla l’osso e tramite rogatoria internazionale ha chiesto ancora una volta a Francia e Stati Uniti, gli altri due Paesi sicuramente coinvolti nella vicenda, informazioni sui movimenti dei loro aerei militari nell’area del Mediterraneo quella notte.

Dopo tutto questo tempo rimane una certezza “certa”: impossibile che nessuno degli addetti alle postazioni radar del centro-sud Europa quella notte non si sia accorto di nulla o, peggio, che nessuna postazione radar fosse pienamente funzionante ed in grado di registrare i movimenti nello spazio aereo di competenza (alla faccia della nostra sicurezza in caso di attacco di un ipotetico “nemico”). Non solo: le continue reticenze ed insabbiature da parte dei vari organi militari (aereonautica militare italiana in primis) non hanno fatto altro che alimentare il terribile sospetto che gira da molti anni ormai, cioè quello che si sia verificato un tragico errore.

Il DC9 è stato abbattuto per sbaglio, o perchè indicato erroneamente come bersaglio durante un’esercitazione militare in corso nella zona in quel periodo oppure perchè centrato da un missile destinato ad un’altro aereo, più piccolo, che, cercando di sfuggire alla caccia degli aerei della Nato, volava praticamente appiccicato all’aereo di linea dell’Itavia.

Sia quel che sia, ancora una volta sostengo che  sarebbe stato meglio dire la verità, subito, anche se parecchio scomoda ed imbarazzante. La reticenza ha creato invece una gogna mediatica (una delle prime, che io ricordi) che ha coinvolto ovviamente i parenti delle povere vittime ma anche le rappresentanze militari e di governo di vario livello, sia italiane che straniere. Una lunghissima agonia senza alcun risultato? Se c’è stato un errore che lo si dica una volta per tutte. Di assolutamente imperdonabile finora c’è stato solo l’atteggiamento di tutte le persone che hanno visto, hanno capito ed hanno poi taciuto.

27 Giugno 1980
Tagged on:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *