…e venne il giorno del giudizio, anche per il padreterno Matteo Renzi: dopo il risultato inequivocabile del referendum del 4 dicembre scorso, il governo ha fatto patapunfete, cioè patatrac, al punto che la Rete si è immediatamente scatenata dando un bel “Ciaone” (nel senso di “grosso Ciao“) al Presidente del Consiglio. Presidente, bisogna dire, che si è prontamente dimesso.

L’Italia andrà avanti? Sicuramente andrà come prima, né più né meno – magari “meno”, visto che l’incertezza in ogni settore è aumentata, soprattutto in campo politico ed economico.
Il vignettista Giannelli sul Corsera ha dedicato al fatidico appuntamento una serie di strisce, qui di seguito rappresentate:

Giannelli - vignette referendum dicembre 2016

1 – sabato 3 dicembre: anche il Presidente della Repubblica Mattarella viene messo tra gli “indecisi”
2 – domenica 4 dicembre: giorno delle votazioni o “Giorno del Giudizio” per qualcuno…
3 – lunedì 5 dicembre: il giorno dopo. Il Bersani a guisa di avvoltoio osserva sghignazzante la preda bella impacchettata
4 – martedì 6 dicembre: il carro dei vincitori gaudenti è sempre bello carico. Poveri cavalli.

 Il “dopo” è ancora tutto da scrivere, ma c’è poco da ridere…

Patapunfete
Tagged on:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *