Ormai è praticamente certo: i candidati dei due schieramenti politici alle prossime elezioni presidenziali statunitensi saranno Hillary Clinton e Donald Trump.
Una bella gatta da pelare, non c’è che dire, anzi: del carattere del simpatico animale domestico i due contendenti hanno preso parecchi tratti distintivi. La Clinton fa la furba sorniona, il Trump graffia a destra e a manca (oltre ad avere in testa un gatto dal pelo arancione…). Nulla a che vedere col nostro pacifico Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

E’ su questa falsariga che il caricaturista Giannelli, dalle pagine del Corriere della Sera, ha “graffiato” (lui pure) sul foglio incidendo un paio di vignette.
Questa è quella che ieri ha dedicato alla famiglia Clinton:

Giannelli, Corriere della Sera 19.06.2016

Nota: credo che nessuno avesse mai avuto dubbi su chi portasse i pantaloni in famiglia…

Questa invece è la vignetta che qualche mese fa il Giannelli ha dedicato al candidato repubblicano (cambia il tipo di felino, ma la sostanza è sempre quella):

Giannelli, Corriere della Sera 03.03.2016

Qualcosa mi dice che il prossimo novembre vincerà la persona che avrà le unghie più lunghe ed affilate.

L’America che verrà
Tagged on:                     

One thought on “L’America che verrà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *