Ieri in parlamento è andato in scena l’abbraccio tra due zoppi (politici): l'(ex) democristiano Enrico Letta e l'(ex) comunista Pierluigi Bersani. Matteo Renzi osservava dal suo scranno, ma anche lui non ha fatto mancare il suo abbraccio.
Sembra poi che l’ex segretario PD abbia dichiarato: «Per come si è svolta questa vicenda e per come il presidente del Consiglio ha interpretato questo voto di fiducia, da domani gli italiani vorranno misurare lo spread tra parole e fatti».
Esatto, finora al Paese è andata maluccio in quanto a “fatti”. E’ allora un perfido dettaglio sottolineare come al timone prima ci fosse l’Enrico, subentratrato a sua volta al Pierluigi, a seguito di uno scarso tentativo di guida?

Volemose bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.