Il “seme della follia”, ovvero: quello che è successo a livello politico nel lasso di tempo intercorso dopo le recenti elezioni.

  • Il Pdl accetta patti col Pd se quest’ultimo patteggia il Quirinale: lo scambio dei presidenti.
  • A sua volta, Bersani inaugura una singolare forma di consultazioni: le consultazioni al singolare. Ossia con singoli individui (Saviano, Ciotti, De Rita), oltre che con il Club alpino e il Wwf.
  • Nel frattempo il suo partito discetta sull’ineleggibilità di un uomo politico (Silvio Berlusconi) già eletto per sei volte.
  • La minuscola pattuglia di Monti viene dilaniata da lotte intestine: la scissione dell’atomo.
  • Il Movimento 5 Stelle disdegna tutti i partiti rappresentati in Parlamento: l’onanismo democratico.
  • E per sovrapprezzo il ministro dimissionario d’un governo dimissionario (Terzi) si dimette in diretta tv: le dimissioni al cubo.

L’intero editoriale di Michele Ainis si può leggere qui.

 

 

 

Il seme della follia
Tagged on:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *