In barba alle precedenti funeste previsioni che davano per spacciata l’approvazione della cosiddetta “Agenda digitale italiana”, ieri la Camera dei Deputati ha convertito in legge il «decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, recante ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese», decreto già approvato in precedenza dal Senato.
Ora non resta che vedere se alle parole seguiranno i fatti, come del resto già sottolineato in base anche ai precedenti, purtroppo non molto incoraggianti. Chissà perchè, ma quando si parla di “Informatica” a livello governativo, il magna-magna e lo spreco di risorse sono pressocchè assicurati, o almeno questo sembra agli addetti ai lavori appartenenti al settore informatico…

Agenda digitale italiana #3
Tagged on:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *